Torna indietro

Nutrizione e forza alle tue piante.

PREZZO 10,50 € IVA INCL.

ACQUISTA Aggiungi ai preferiti
KAPPAMINE 1,2Kg BIO

CONSERVAZIONE

Conservare il prodotto al riparo dal sole e da fonti di calore. In queste condizioni la shelf-life è di due anni.

DOSAGGIO

3 o 4 tappi (da 25ml) per 10 litri d'acqua.



Kappamine
Quando usarlo? Dalla fioritura fino alla raccolta degli ortaggi, dei frutti e in autunno per rafforzare le radici delle piante ornamentali e fruttifere.

Dove usarlo? Orto, fiori e piante.

Come usarlo? Spruzzare per via fogliare in primavera e distribuire per via radicale in autunno.

Quanto usarlo? Al dosaggio di 3 o 4 tappi ogni 10 lt d'acqua.

Per quanto usarlo? Ripetere il trattamento ogni mese fino al riposo vegetativo.



KAPPAMINE si presenta come un liquido denso ricco di aminoacidi di origine vegetale, a pH acido, da impiegarsi per la concimazione azotata e potassica di copertura in fertirrigazione o nei trattamenti fogliari.
Gli aminoacidi possiedono peculiarità agronomiche che li rendono unici nel mondo della nutrizione vegetale; sono infatti costituenti azotati organici perfettamente idrosolubili, e direttamente assimilabili dalla pianta; sono fitostimolanti manifestando un’azione ormonosimile nei confronti della crescita radicale e della parte aerea.

KAPPAMINE apporta inoltre considerevoli quantità di potassio, molto importante per il rinverdimento, l’ispessimento cuticolare e per la sintesi degli zuccheri; e di carbonio organico, indispensabile per la vita microbiologica del terreno, soprattutto in quelle situazioni di terreni ormai sterili a causa dell’abbandono delle concimazioni organiche.



 

DETTAGLIO PRODOTTO

Confezione:
1,2 Kg
Prezzo:
€ 10,50 iva inclusa
Applicazione:
Fogliare in primavera e radicale in autunno
Ideale per:
Frutti, orto, piante, fiori
Periodo di applicazione consigliato:
Dalla fioritura fino alla raccolta degli ortaggi, dei frutti e in autunno per rafforzare le radici delle piante ornamentali e fruttifere.

l principio anima di un orto sinergico è vivere senza distruggere. Ecco perchè per il controllo degli animali molesti è bene imparare ad attuare strategie di controllo naturale tra cui quelle di creazione e conservazione di condizioni ambientali favorevoli per le specie animali che effettuano un controllo naturale delle cosiddette specie dannose per l'uomo e per le piante.

Ecco chi sono gli amici animali dell'orto!

Shutterstock 1027001230